Curriculum Vitae et studiorum.

Prof. Sandro Mandolesi, Università degli Studi Roma “La Sapienza”.

Dati anagrafici:
nato a Latina il 5 febbraio 1949,
residente in Roma Via Rosa Raimondi Garibaldi, 12.
Tel. 0644230930

Studi:
Si laurea nel 1974 all’Università degli studi di Roma “La Sapienza” con 110 e lode, nella medesima città si iscrive alla scuola di specializzazione in chirurgia vascolare diplomandosi nel 1978.

Lingue:
Inglese
Francese

Principali Esperienze Professionali:

anno 1974
Laurea in Medicina e Chirurgia, presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con la votazione di 110 e lode. Si iscrive nella medesima Università alla Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare diplomandosi nel 1978.
In questo periodo svolge la propria attività di chirurgo in Ospedale per tre anni ed in strutture convenzionate per altri tre anni.

anno 1978
Training in Olanda di due mesi presso il prof. Wandermolen, Presidente della Società Mondiale di Flebologia, noto per le sue tecniche nella terapia elastica dei linfedemi.
Nello stesso anno partecipa come socio fondatore alla creazione della Società Italiana di Patologia Vascolare, che oggi riunisce i migliori specialisti del campo.

anno 1979
Stage all’Ospedale Saint Joseph di Parigi per un mese presso il servizio di ultrasonologia ed ecografia vascolare, diretto dal Prof. Claude Franceschi. Il rapporto con il Prof. Franceschi prosegue sino a tutt’oggi con ripetuti stages e collaborazioni scientifiche.

anno 1980
Partecipa in qualità di Docente nel campo specifico della diagnostica ad ultrasuoni a corsi di perfezionamento universitari Università degli studi di Roma “La Sapienza”.
Ha prodotto numerosi Lavori Scientifici, molti dei quali pubblicati ed effettuato la Traduzione dal francese del Volume “Compendio di ecotomografia vascolare.”.
Ha svolto una ricerca scientifica presso la scuola di specializzazione in Medicina dello Sport.

anno 1983
Svolge uno Stage a Los Angeles per apprendere la terapia chelante direttamente presso la “Chelation Research Foundation”, diretta dal Dott. J.J.Julian.
Libero professionista, collabora con eminenti specialisti universitari ed ospedalieri.
È stato Direttore di un giornale bimestrale di divulgazione angiologica, con una tiratura di 15.000 copie.

anno 1987     
Socio Fondatore dell’I.F.A. Fondazione Internazionale di Angiologia “Carlo Ferrero” – Roma.

anno 1989
É socio fondatore della Società Italiana Operatori C.H.I.V.A., della quale viene eletto Presidente, carica tuttora mantenuta.

anno 1992
Promuove una associazione, l’A.I.L.A.V. (Associazione Italiana Lotta Arteriosclerosi e Vascolopatie), mirata alla prevenzione in ambito vascolare.
Ne nasce un importante progetto al quale partecipa, oltre ad eminenti professori universitari, l’Istituto Superiore di Sanità, con il quale collabora alla creazione della cartella clinica informatizzata europea, riguardo le patologie vascolari.

anno 1993
Crea, in qualità di Presidente di questa Associazione, contatti su tutto il territorio nazionale per istituire una capillare rete di centri angiologici collegati tra di loro, finalizzati alla prevenzione ed alla ricerca che associa, a tutt’oggi, 214 Presidi Sanitari Poli-ambulatoriali e Cliniche Private impegnati nella sperimentazione della cartella clinica computerizzata a lettura ottica.
Assume la carica di presidente di I.F.A. (International Foundation of Angiology) con sedi a Roma e Parigi, Fondazione Internazionale di Ricerche e Metodologie medico-chirurgiche.

anno 1994
Docente in Semeiotiche clinica e sperimentale, Università di Perugia.

anno 1995 e 1996
Eletto nel Consiglio Direttivo della Società Italiana di Flebologia Clinica e Sperimentale. Docente I Corso di terapia chelante.

anno 1997
Socio fondatore del Collegio Italiano di Flebologia eletto nel direttivo in carica per sei anni quale responsabile dell’area informatica.
Docente  all’Università di Perugia  e Università degli studi di Roma “La Sapienza” in corsi di flebologia.
Docente II corso terapia chelante.

anno 1998
Rieletto nel Consiglio Direttivo della Società Italiana di Flebologia Clinica e Sperimentale.
Docente Università di Perugia e Roma corsi di flebologia.

anno 1999
Docente III corso di terapia chelante. Docente a Perugia e Roma in corsi di flebologia.
Sviluppo e realizzazione di un progetto della Fondazione Internazionale Angiomedica di Cardio Chirurgia e dei grossi vasi  con realizzazione di una unità di cardio chirurgia e presentazione di un progetto sullo studio della perfusione miocardia alla CEE sempre con l’IFA.

anno 2000
Realizzazione del Progetto Flebo2000 del Collegio Italiano di Flebologia con la messa in rete di oltre 300 centri di flebologia  e raccolta dati per uno studio epidemiologico in collaborazione con IFA e l’Istituto Superiore di Sanità.
Docente all’Università di Perugia e Università degli studi di Roma “La Sapienza” in corsi di flebologia e nel IV e V  corso di terapia chelante.

anno 2001
Docente del VI e VII corso di terapia chelante .
Pubblicazione del manuale “Terminologia emodinamica in flebologia.”.

anno 2002
Rieletto nel consiglio direttivo del Collegio Italiano di Flebologia.
Rieletto nel consiglio direttivo della Società Italiana di Flebologia Clinica e Sperimentale.
Docente dell’VIII corso di terapia chelante.
Direttore del I corso sulla mappa emodinamica venosa, Università degli studi di Roma “La Sapienza”,  Scuola di specializzazione in cardiologia Prof. Fedele, Roma.

anno 2003
Direttore del II corso sulla mappa emodinamica venosa, Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Scuola di specializzazione in cardiologia Prof. Fedele, Roma.
Docente corso di flebologia a Perugia.
Docente IX corso di terapia chelante.

anno 2004
Direttore del III corso sulla  mappa emodinamica venosa Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Scuola di specializzazione in cardiologia Prof. Fedele, Roma.
Rieletto nel consiglio Direttivo della Società Italiana di Flebologia Clinica e Sperimentale.
Docente nel X corso di terapia chelante.
Docente al Master di chirurgia e medicina estetica Università di San Marino.
Nominato presidente dell’ Istituto Sistemico di Formazione e Ricerca ISFOR di Taranto.
Ha ideato nel 2004 il trattamento endovenoso emodinamico Laser (TEVEL) per il trattamento delle vene varicose.

anno 2005
Ha ideato e realizzato  il programma software “MEV-Net” per la registrazione, stampa ed analisi statistica della mappa emodinamica venosa.

anno 2008
Organizza corsi di flebologia  emodinamica  a distanza (FAD), quale direttore didattico del gruppo di studio di flebologia della Società Italiana di Cardiologia.

anno 2009
Ha realizzato il programma “Flebomap” per la registrazione della mappa emodinamica venosa, dell’analisi statistica  e della refertazione della mappa.
Docente a contratto in emodinamica venosa presso la Scuola di specializzazione in cardiologia  della Università degli studi di Roma “La Sapienza”.
Segretario del gruppo di studio di flebologia della Società Italiana di Cardiologia.

anno 2010
Promuove il Centro CCSVI dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Diventa coordinatore dell’Osservatorio Epidemiologico Nazionale sulla CCSVI Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-spinale.
2011 Realizza il programma MEM-net  per la raccolta dati della rete dei Centri CCSVI .
Autore come primo e secondo operatore di oltre 2500 interventi di flebologia.
E’ stato relatore, presidente e moderatore di sessioni scientifiche in oltre 100 congressi nazionali ed internazionali nell’ambito delle patologie vascolari , medicina estetica e  posturologia.

Ha pubblicato circa 80  lavori scientifici.

Ha  Tradotto due testi di emodinamica dal francese.

E’ autore di  due manuali di emodinamica venosa, di un manuale in inglese di ultrasonografia doppler, di un manuale sulla terapia chelante con EDTA e  di un trattato di flebologia emodinamica.

Ha realizzato un programma software quale responsabile dell’informatica del Collegio Italiano di Flebologia per la messa in rete di 300 centri di flebologia che ha prodotto una raccolta dati nazionale elaborata dall’ISS e presentata al congresso mondiale di flebologia del 2001.